Da Ivens a Pannone a Vicari

Il petrolio della Val d’Agri, alla fine degli anni Cinquanta, era nei programmi di Enrico Mattei. I pozzi di Tramutola (conosciuti già nel 1902) producevano fin dagli anni Trenta e, poi nell’immediato secondo dopoguerra,  piccole ma costanti quantità di greggio.

A ridosso di quello che proprio a Tramutola era il villaggio Agip degli anni Quaranta (dove lavoravano una trentina di operai e tecnici con le loro famiglie) abbiamo rintracciato uno dei pozzi dove ancora oggi il petrolio sgorga in superficie.

Fu proprio Enrico Mattei a trasferire quei lavoratori a Cortemaggiore per rimandare l’estrazione del petrolio della Val d’Agri in un secondo momento, quando le possibilità tecniche avrebbero permesso di scendere a tremila metri.

Il successo dello sceneggiato televisivo con Massimo Ghini ha riproposto, anche in Basilicata, la figura del presidente dell’ENI, al cui nome è legato il polo petrolchimico dell’ANIC di Pisticci e dell’area industriale della Val Basento nata all’indomani della scoperta del metano nel 1959.

Ho incontrato a Francavilla sul Sinni (Pz)  l’ingegner Felice Di Nubila, che vive a Roma, ritornato nel paese d’origine per qualche giorno. L’ingegner Di Nubila è stato amministratore delegato dell’Agip Petroli, presidente dell’Agip Raffinazione e, fino allo scorso anno, presidente dei Pionieri e Veterani dell’Eni.

I suoi ricordi sono delle testimonianze di prima mano su Enrico Mattei raccolte dallo stesso regista Giorgio Capitani per la fiction “L’uomo che guardava al futuro”.

Scrive Giuseppe Accorinti nel suo saggio “Quando Mattei era l’impresa energetica, io c’ero”

…Noi lo chiamavamo il principale perchè non era solo il grande capo al quale tutto e tutti facevano riferimento, lui era soprattutto il principale perchè oltrechè comandare, lavorava con noi, ci aiutava e ci stimolava. Lo sentivamo quotidianamente partecipe del nostro lavoro così come un principale di officina meccanica, un capolavoratore.

(segue)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: